home | centro di documentazione sulla cooperazione e l'economia sociale
via Mentana 2
40126 Bologna
Tel. 051.231313
Fax. 051.6561934
scrivici una mail
mail 
IL CENTRO PROGETTI RISORSE EDITORIA UNIVERSITA' LINK MAPPA
 
 
25 maggio 2018
Concorso Vitamina C: per gli studenti bolognesi la cooperazione del terzo millennio sostenibile
Coinvolti oltre 140 ragazzi delle scuole superiori e medie di Bologna



Innovazione tecnologica, mobilità sostenibile, integrazione culturale, difesa dell’ambiente e lotta agli sprechi. Sono le parole chiave della cooperazione del terzo millennio, secondo i ragazzi delle scuole bolognesi che hanno partecipato a Vitamina C,  il progetto di educazione all’imprenditorialità cooperativa per le Scuole Secondarie di I e II grado di Bologna promosso da Legacoop Bologna,  Confcooperative Bologna e dal Centro Italiano di Documentazione sulla Cooperazione e l’Economia Sociale, con il sostegno della Camera di Commercio di Bologna e della Fondazione del Monte ed il patrocinio dell’Ufficio Scolastico Regionale. 
Per la sezione senior (scuole secondarie di secondo grado) si sono confrontate cinque classi: IV A del Liceo Artistico Arcangeli (coop tutor: Open Group); IV C del Liceo Laura Bassi (coop tutor: Uniser); Interclasse di V del Liceo Galvani (coop tutor: Edificatrice Ansaloni); Interclasse di III del Liceo Fermi (coop tutor: Local to you e Cpr System); classe III Q SIA del ITCS Salvemini (coop tutor: Bit Purple). Per la sezione junior (scuole secondarie di primo) si sono confrontate le classi III B della scuola media Saffi (coop tutor: La Formica, Pizzeria etica La Fattoria di Masaniello); e III C della scuola media Zappa (coop tutor: Ossigeno). A ognuna delle classi in gara è stato assegnato un premio di 500 euro (devoluto alle scuole per l’acquisto di materiale didattico) oltre ad un buono acquisto, da utilizzare alle librerie.coop per ogni studente ed insegnante. Oltre ai premi di partecipazione, sono stati assegnati anche tre premi di merito (uno per la sezione Junior, due per la sezione senior), consistenti in una stampante 3D di ultima generazione. La cerimonia di premiazione c’è stata oggi, presso la Fondazione Golinelli a cui hanno partecipato i ragazzi delle classi in gara, le cooperative tutor e i promotori del progetto. I vincitori della prima edizione del progetto sono: Classe III Q SIA del Salvemini, che ha presentato il progetto How to Save? per la creazione di una cooperativa di lavoro che si prefigge lo scopo di ridurre gli sprechi alimentari e di altri prodotti (detergenti, medicinali, creme…) tramite la creazione di un’app che legga i codici a barre con la fotocamera dello smartphone, cataloghi i prodotti in relazione alla data di scadenza ed invii automaticamente un sms di avviso in prossimità della stessa. Classe IV C del Liceo Laura Bassi, che ha presentato il progetto Be Around per la creazione di una cooperativa di lavoro per agevolare l’incontro tra cittadini stranieri in mobilità e la cultura locale, integrando attività più tradizionali con l’utilizzo di una APP, pensata per favorire l’apprendimento “incidentale” della lingua italiana e della cultura locale. “Lavorare con i ragazzi è sempre entusiasmante, per l’energia e gli stimoli che trasmettono - dichiara Rita Ghedini, presidente di Legacoop Bologna - Di questa prima edizione di Vitamina C, mi piace evidenziare la sintonia tra progetti dei ragazzi e il grande tema dello sviluppo sostenibile, che sarà uno dei driver della cooperazione del futuro. Le cooperative bolognesi stanno già lavorando per poter raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda Onu 2030, l’incontro con le idee e i progetti di questi futuri cooperatori è la conferma che quella è la strada da percorrere”. “Cooperando si impara – dichiara Daniele Passini, presidente di Confcooperative Bologna – Vale per i ragazzi a cui proponiamo un percorso fatto di processi di apprendimento collaborativo e di problem solving. Vale per noi che da questo incontro con i più giovani cogliamo ogni anno sguardi nuovi sul fenomeno mutualistico, apprezzandone ancora una volta l’attualità”.  Nella prima edizione di Vitamina C sono stati coinvolti circa 140 ragazzi, ma si tratta di un progetto con radici profonde nelle scuole e nella cooperazione. Storicamente chiamato Coopyright (10 edizioni dal 2007 al 2017 hanno partecipato oltre 2200 studenti, 85 classi e 38 scuole), da novembre 2017 il percorso si è rinnovato inserendosi nell’ambito del progetto Millennials.coop, con l’obiettivo di favorire tra gli studenti una maggiore consapevolezza su processi, competenze e abilità con un particolare focus sullo sviluppo della capacità imprenditoriale.



- Nota Stampa premiazione Vitamina C (254 KB)
 
BACK TO NEWS
IL CENTRO HOMEPAGE